Alessandro Pintucci
Alessandro
Pintucci
Roma
Alessandro Pintucci è nato a Firenze il 19 maggio 1970. Ricevette un'educazione molto religiosa da parte di sua zia paterna Giuseppa, la quale, successivamente, avrebbe influenzato molto il suo futuro. Alessandro iniziò alle scuole elementari a suonare l'armonica a bocca con alcuni suoi compagni di classe, all'ora di musica. Le lezioni erano impartite dal maestro Biagi, il quale suonava l'organo. si capiva fin da piccolo che il bambino Alessandro era molto particolare, in quanto durante le vacanze estive, prendeva un taccuino , una biro, e andava in giro per Scandicci, a scrivere le sue impressioni su ciò che vedeva. Alessandro inizierà a scrivere canzoni all'età di diciannove anni, dopo aver preso venti lezioni di canto dal maestro Maurizio Fabbri. La prima di esse, mai pubblicata, si chiama “Le chiavi Dell'Albergo”, composta con l'armonica a bocca. Nel 1990, Alessandro, prende qualche lezione di chitarra, ma litiga con l'insegnante Paolo Cerri, e così due anni dopo inizierà a studiare il pianoforte. All'inizio con Roberto Bonaiuti, che diverrà subito dopo il suo arrangiatore, poi al “Laboratorio Musicale Periferico”, con il maestro Massimo Buffetti. I suoi studi dureranno fino al 1996. Nel 1992 Alessandro completa il suo primo album di otto canzoni, dal titolo “Al Di Là Del Mare”. L'anno successivo ecco che inizierà a proporre questo album al pubblico e in particolare tramite il “Centro Artistico Toscano” di Marcello Bonechi, con il quale vincerà, dal 1993 al 1998, cinque volte la categoria “cantautori”. Nel 1996 è la volta di “Gioielli Rubati”, e nel 1997 di “Saremo Buoni Amici”. Questi ultimi due album si faranno distinguere dal primo per i brani rock “Quel Mitico Segreto” e “Malascandicci”. Nel 1998 è la volta di “Ma Che Me Frega A Me”, album completamente diverso da tutti gli altri. “La Nuova Realtà”, del 2001, raccoglie subito grandi consensi dal pubblico per il brano divertente “La Pizzaiola”, cantata all'ultimo festival di Chianciano Terme, dove si classifica al secondo posto tra i cantautori. Il brano poi, verrà riproposto alla “Birreria Centrale”, storico locale fiorentino, dove Alessandro farà concerti fino al 2010. Nel 2003 è la volta di “Birreria Centrale”, dove tra le otto canzoni, ecco che “Il Vampiro”, è quella che riscuoterà molto successo, assieme a “La Spada Dell'Angelo”. Nel 2004 esce “Viaggio Nello Spazio”, un mini album di tre canzoni, tra le quali “Priscilla”, dedicata ad una cameriera della birreria. Nel 2009 Alessandro firma un contratto con la “Believe Digital”, la quale renderà disponibile su tutti gli store musicali dal mondo tutti e sette gli album. Dal 2006 in poi Alessandro si esprimerà principalmente attraverso video su “You Tube” da solo al pianoforte, in quanto la città di Firenze offrirà agli artisti sempre meno spazi. Per questo nel 2013 decide di ripartire ad esibirsi da Roma, dopo aver conosciuto Alessandro Cives. L'ultimo album, dal titolo “Inferno”, dal carattere molto mistico, riassume gli ultimi anni di vita molto irrequieti dell'artista. Nel 2015 ecco che Alessandro viene contattato da un regista fiorentino per prendere parte al suo gruppo di teatro. Così, oltre che recitare, avrà anche al possibilità di far conoscere al pubblico in sala le proprie canzoni.

non sono presenti brani per questo artista